Canavese Turismo - Canavese Turismo

CANAVESE TURISMO.ORG
IVREA E CANAVESE  |  NATURA  |  ARTE  |  PROPOSTE  |  INFO  |  CONTATTI                                       PRESS  |  TRADE
Vai ai contenuti

Menu principale:

Apre Vistaterra, l'Agriparco che abbraccia il Castello

Canavese Turismo
Pubblicato da in Cultura ·
Scaricate il Programma dal 31 maggio al 4 giugno 2017 nella Raccolta Immagini!


Vistaterra è l’Agriparco completamente eco-sostenibile che abbraccia il Castello di Parella, sulle splendide colline del Canavese, accanto alla Serra di Ivrea.

Il Castello riapre agli antichi splendori dopo il lungo e attento restauro, iniziato nel
2012, che ha visto l’eco-sostenibilità quale asse portante nelle scelte architettoniche, energetiche e nell’uso di tecnologie avanzate e a basso impatto, impiegate nel pieno rispetto dell’ambiente circostante.

Il restauro conservativo del Castello ha consentito il recupero di strutture, pavimentazioni e materiali originali, ove non è stato possibile il recupero, sono stati utilizzati materiali locali o nazionali, con il benestare della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Monumentali del Piemonte. Sono stati recuperati gli affreschi originali nei saloni del castello, risalenti al
XVII secolo.

Iniziativa del Gruppo Manital, azienda leader in Italia in servizi di Facility Management, Vistaterra nasce con lo spirito con cui si pianta un seme: amore, cura, pazienza nell’aspettare di veder germogliare una nuova vita, in armonia con il territorio e il tessuto socio-economico circostanti.

Vistaterra ha il suo cuore nei 10 ettari di parco circostante il Castello e nella seconda fase del progetto si riporteranno a meritato splendore gli storici Vivai Canavesani fondati da Adriano Olivetti negli anni ’50.

La realizzazione delle strutture
a supporto delle attività agricole, botaniche e artigianali è prevista nel rispetto dell’ecosistema naturale, con principi costruttivi e uso di materiali naturali e riciclabili che consentano il minimo impatto sullo stato dei luoghi e la totale reversibilità degli interventi. Il parco, oltre alle prestigiose essenze arboree dei vivai di Olivettiana memoria, al frutteto e al bambuseto, ospiterà il più esteso biolago del Piemonte, in corso di realizzazione secondo tecniche innovative completamente bio-sostenibili, che potrà essere balneabile dopo un periodo di rigenerazione di circa 12 mesi, grazie all’attività di fitodepurazione svolta dalla flora acquatica.

È invece già iniziato il recupero a certificazione biologica della vigna storica di Erbaluce, il vitigno principe del Canavese, a cui seguirà l’impianto di orti biologici e laboratori per la lavorazione a Km 0 di prodotti artigianali della tradizione casearia, panificati, conserve, un birrificio artigianale e una cantina di vinificazione.

Completano l’offerta Slow life di Vistaterra una
residenza di charme con 37 camere e 3 suite, saloni e gallerie con affreschi del XVII secolo, spazi per eventi privati ed aziendali, camere in vigna, centro benessere completamente bio, una varietà di ristorazione per la riscoperta dei prodotti del territorio.

Perfezionano l’esperienza gastronomica il raffinato ristorante gourmet e la cantina dell’enoteca, la cui
selezione di vini è stata curata dalla Banca del Vino di Pollenzo.
Vistaterra apre le porte del castello al pubblico il 31 maggio con 5 giorni di eventi e appuntamenti per far conoscere al pubblico la prima fase del suo progetto, che vedrà l’intera gamma di spazi e di attività prendere vita durante il corso del 2018 per completarsi nei primi mesi del 2019.

IL PROGRAMMA DELLE APERTURE:

VISTATERRA 2017
CASTELLO:
Totale mq saloni, gallerie e spazi per eventi privati e aziendali mq 2.000
Vigna storica, camere in vigna, parco nobile e ninfeo
Botteghe artigianali: food, cioccolateria, cosmesi naturale, artigianato locale
Enoteca: 2500 bottiglie suddivise in 300 etichette diverse e sala degustazione
Ristorante gourmet (apertura autunno 2017)
Caffè letterario “Caffè alla lettera” con dehor esterno
11 camere (apertura estate 2017)
Centro benessere (apertura autunno 2017)
Chiesa e Luogo Sacro

VISTATERRA 2018 – Completamento aree e attività
CASTELLO & AGRIPARCO:
Addizionali 29 camere tra deluxe e suites
Anfiteatro verde
Biolago con balneabilità mq 3.000
Ristorante sul biolago
Orti biologici, frutteti e bambuseto

VISTATERRA 2019 – primo semestre
Garden center
Laboratori artigianali
Cantina vinificazione

Scaricate il Programma per le giornate dal 31 maggio al 4 giugno 2017 nella Raccolta Immagini riportata qui sopra.

Per informazioni: www.vistaterra.it

Per approfittare dell'Apertura di "Vistaterra" e delle Porte aperte al Castello di Parella per scoprire e visitare il Canavese, per prenotare un Albergo, un Ristorante od altri Servizi turistici consultare la sezione "Prenota" sul sito www.canaveseturismo.org o scrivere a info@canaveseturismo.org.




E' aperta la raccolta dati del Calendario Eventi 2017!

Canavese Turismo
Pubblicato da in Eventi ·
Per contribuire al Calendario degli Eventi in Canavese i Comuni, le Associazioni e gli Enti che organizzano Eventi sul territorio possono segnalarli tramite il Modulo On line    CLICCANDO QUI.

Per completezza del Calendario invitiamo gli Organizzatori a segnarci anche gli Eventi già svolti da inizio anni fino ad oggi ed ovviamente tutti quelli programmati per i restanti mesi dell’anno 2017. Inoltre, soprattutto con riferimento alle Manifestazioni già realizzate, chiediamo anche di comunicarci già le date (od il periodo ipotizzato) per le Edizioni 2018.

La prima pubblicazione del Calendario Eventi in Canavese 2017 avverrà il 15 giugno 2017.
Il Calendario Eventi in Canavese sarà scaricabile dall'apposita pagina dedicata

Le edizioni 2013, 2014, 2015 e 2016 dello stesso Calendario hanno ottenuto
riscontri molto positivi e risultati crescenti in termini di attenzione, numero di manifestazioni inserite ed effettivo utilizzo da parte degli operatori e del visitatori dell'area del Canavese.
 
Questo per la copertura in termini di Eventi di tutta l'area canavesana e per l'attenzione alle diverse tipologie di Manifestazioni: culturali, sportive, eventi di tradizione, fiere e sagre, eventi enogastronomici, ecc.
 
L’obiettivo è sempre stato quello di censire sia le iniziative con potenziale rilevanza esterna e in grado di attirare turisti da fuori territorio, ma anche a quelle di carattere più locale che sono in grado di fornire un valore sociale e culturale al territorio e risultano comunque di interesse per chi vi soggiorna.

Al momento è possibile conoscere gli Eventi in svolgimento nell'Anfiteatro Morenico di Ivrea e nel Canavese nelle prossime settimane consultando i seguenti siti con cui collaboriamo:

Per prenotare hotel, ristoranti od altri servizi turistici oppure per verificare l'esistenza di specifiche Convenzioni agevolate in occasione degli Eventi e Manifestazioni di interesse consultare l'elenco degli operatori aderenti a Canavese Turismo nella Sezione Prenota del sito oppure scrivere a info@canaveseturismo.org.

Per maggiori informazioni sull'iniziativa e sugli Eventi in Canavese:
Canavese Turismo Gruppo Turismo di Confindustria Canavese
tel. 0125/424748 (centr.) - 0125 1935334/0  (dir.) * fax 0125/424389



Scoprite Belmonte, scattate le foto e partecipate al Concorso!

Canavese Turismo
Pubblicato da in Cultura ·
Il complesso devozionale di Belmonte, a una quarantina di chilometri da Torino, è uno dei nove “Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia” iscritti nel 2003 nella lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO, e dal 1991 Riserva Speciale del Sacro Monte di Belmonte, in riferimento alle particolari caratteristiche geologiche e ambientali, al un notevole interesse archeologico.

Il Concorso fotografico è un'iniziativa di valorizzazione proposta nell’ambito del progetto “Belmonte, un Sacro Monte aperto al mondo” promosso da Teatro e Società e dall’Ente di Gestione dei Sacri Monti, con il sostegno della Compagnia di San Paolo.


CONCORSO FOTOGRAFICO: COME   PARTECIPARE
Ciascuno potrà inviare fino a tre fotografie digitali che offrano uno sguardo personale sul Sacro Monte di Belmonte, “patrimonio culturale” da vivere, interagire e   valorizzare, dal 15 maggio al 15 luglio 2017. Ogni foto dovrà   avere un titolo scelto dall'autore e accompagnata dalla scheda di partecipazione.
  
Le foto più rappresentative saranno esposte a fine settembre nell’incontro   conclusivo del progetto, pubblicate sul sito notturniteatrali.it e sui siti   partner dell'iniziativa.
Gli autori delle prime tre foto selezionate saranno premiati con un attestato   di merito, accompagnato da un omaggio di prodotti tipici del canavese.
  
Il premio   speciale “NOTTURNI AL SACRO MONTE” selezionerà, inoltre, la   foto più significativa pubblicata su INSTAGRAM dal 1 al 15 luglio 2017 con   hashtag #notturnialsacromonte in occasione   della manifestazione che si terrà al Sacro Monte di Belmonte l'1-2-3 luglio   2017.

  
     ________________________________________________________________________
  
Domenica   28 maggio "PASSEGGIATA FOTOGRAFICA"
  alla ricerca degli   scorci più suggestivi di Belmonte.

  

Il   fotografo Luca   Fassio, esperto conoscitore del territorio canavesano a cui   ha dedicato due volumi fotografici, guiderà la passeggiata alla scoperta del   Sacro Monte di Belmonte, Patrimonio UNESCO e avvicinando i partecipanti alle   tecniche della fotografia paesaggistica.
  
  La partecipazione è   gratuita e aperta a chi voglia coltivare e approfondire la   passione della fotografia, ambientata in una suggestiva passeggiata.
Ritrovo ORE 15.30 PRESSO IL  SANTUARIO DI BELMONTE

La passeggiata su svilupperà sull’itinerario del percorso devozionale del   Sacro Monte con alcune tappe nei punti d’interesse panoramico dei dintorni.   Sono consigliate calzature comode.  Si prevede la conclusione entro le 17.30.

Numero massimo di partecipanti   15. E’ gradita la   prenotazione entro il 26 maggio all’indirizzo: prenotazione@teatrosocieta.it.
  
________________________________________________________________________
  
  ASPETTANDO   I "NOTTURNI AL SACRO MONTE"
  
Ciclo   di conferenze proposte dal progetto "Belmonte, un Sacro Monte aperto al   mondo" aspettando i “Notturni al Sacro Monte”, le tre serate di arte,   rappresentazioni e spettacolo che si terrano l'1-2-3- luglio al Sacro Monte.
  
Prossimi   appuntamenti:
  
giovedì   15 giugno - ore 21.00
Visita al   Museo Archeologico del Canavese
guidata   dal Direttore Marco Cima
Museo Archeologico del Canavese - c/o ex Manifattura - Via Ivrea, 100 -   Cuorgnè
  
  giovedì   22 giugno - ore 21.00
  “Arte, paesaggio e   devozione: il fenomeno dei Sacri Monti fino alla loro manifestazione più   recente.
  Il Sacro Monte di   Belmonte e il restauro a cappella della “Morte in croce”
  a cura di Elena De Filippis - Direttore Ente Gestione Sacri Monti
Ex Chiesa SS. Trinità – via Milite Ignoto – Cuorgnè. La   partecipazione è libera.

Per informazioni e prenotazioni:
www.notturniteatrali.it.

Per approfittare del "Concorso Fotografico" e delle altre inziative dedicate al Santuario di Belmonte per scoprire e visitare il Canavese, per prenotare un Albergo, un Ristorante od altri Servizi turistici consultare la sezione "Prenota" e sul sito www.canaveseturismo.org o scrivere a info@canaveseturismo.org.
  
  
       



La Grande Invasione 2017: Ivrea Capitale della Lettura

Canavese Turismo
Pubblicato da in Cultura ·
"La grande invasione", il festival della lettura di Ivrea alla sua Quinta edizione, è curata anche quest'anno da Marco Cassini e Gianmario Pilo, affiancati da Lucia Panzieri per la sezione «Piccola invasione».

Uno sguardo al programma e alle novità che anche quest’anno sono numerose.
La prima è che sarà una «Grande invasione di racconti»: ampio spazio verrà infatti dedicato a uno dei generi letterari più amati, il racconto, che verrà approfondito da sedici autori invitati al Festival.

Da Nadia Terranova a Giorgio Fontana, da Alessandro Perissinotto a Fabio Genovesi, da Donatella Di Pietrantonio e Elena Varvello a Paolo Cognetti e molti altri: gli scrittori parleranno del loro racconto preferito per poi approfondire nella “piazzetta del racconto”, nuovo spazio allestito all’aperto in via Arduino. Protagoniste di diversi momenti del programma saranno poi le short stories della scrittrice americana Lucia Berlin, autrice non a caso del libro La donna che scriveva racconti, lette da Francesca Brizzolara.

Torna «La nostra carriera di lettori», appuntamento quotidiano in cui autori di successo tracciano un percorso tra le proprie letture, talvolta curiose e insolite. Tra gli ospiti confermati Domenico Starnone, Valeria Parrella, Marco Missiroli e Nicola Lagioia.

Ogni mattina aprirà il Festival l’ormai tradizionale colazione con la lettura dei quotidiani
commentati dagli ospiti del festival. A seguire gli appuntamenti che animano luoghi, negozi, strade, ristoranti di Ivrea invitando cittadini e visitatori a leggere insieme: dai gruppi di lettura condotti dalle blogger di TwoReaders ai laboratori di teatro e sceneggiatura, dai pranzi letterari, aumentati nel numero, agli approfondimenti su temi e personaggi della filosofia greca curati da Matteo Nucci, fino all’appuntamento serale con il Late show affidato quest’anno a Marco Rossari.

Tra le novità di quest’anno una sezione dedicata alla saggistica, curata da Davide Gamba e Paolo Bricco. Tra gli ospiti Luciano Canfora, Francesco Paolo De Ceglia, Gianni Passavini, Mario
Desiati.

Molto ricco l’elenco degli ospiti stranieri, con particolare attenzione a grandi autrici: dal Premio
Strega Europeo Annie Ernaux che presenta il suo nuovo romanzo Memorie di ragazza, alla
scozzese Ali Smith al centro di una bella riscoperta in Italia; oltre a tre esordienti di grande rilievo, la messicana Laia Jufresa e le due statunitensi Alexandra Kleeman e Elisa Albert.
Si rinnova la collaborazione con il festival I Boreali che quest’anno propone alla Grande invasione l’interessantissima opera dello scrittore-entomologo svedese Fredrik Sjoberg.

Raddoppia lo spazio dedicato agli autori esordienti di qualità dell’ultima stagione: Ilaria Macchia, Valerio Callieri, Alberto Rollo, Alessandra Minervini, Silvia Greco, Luca Bernardi, Anna Giurickovic Dato.

Confermati anche gli appuntamenti che abbinano letteratura e teatro, ospitati al Teatro Giacosa che vedono protagonisti grandi nomi della scena italiana. Tra gli ospiti di quest’anno Neri Marcorè, Vinicio Marchioni e Sonia Bergamasco.

La sezione «Leggere la musica» propone invece conversazioni-showcase con i nomi di punta della musica indie (tra gli ospiti Tommaso Paradiso di The Giornalisti, Calcutta e Cosmo) e della musica hip hop (Ghemon).

La musica è anche protagonista del concerto del 2 giugno che vedrà esibirsi sul palco di piazza Ottinetti Nada. Il gruppo emergente Gomma, sarà allo Zac per il concerto finale del festival (4 giugno).

I grandi nomi arrivano al festival anche attraverso l’arte: al centro le straordinarie opere di
Lorenzo Mattotti, illustratore e fumettista tra i più importanti in Italia che esporrà per la prima
volta Ghirlanda, suo ultimo graphic novel. Tra i lavori esposti anche le tavole tratte da Le avventure di Pinocchio e l’Orlando Furioso. La mostra sarà ospitata al Museo Garda fino a novembre 2017.
L’arte sarà protagonista anche della serie di incontri con Luca Scarlini “Le rocambolesche
avventure di un’opera d’arte”.

Ricchissimo il calendario della Piccola invasione di spettacoli, letture e laboratori destinati al
pubblico dei bambini (e dei loro genitori): anche quest’anno ben un terzo degli appuntamenti di
tutto il festival è dedicato a loro. Fra i tanti nomi Stefano Bordiglioni con Storie, canzoni,
filastrocche; Emanuela Bussolati che torna a Ivrea per raccontare il progetto del Museo nomade, un museo di storie mai ferme e Andrea Valente con Big Bang Boh, uno spettacolo per raccontare l’universo.

La grande invasione è ormai considerato uno dei principali festival letterari italiani, con un
pubblico in costante crescita arrivato nel 2016 a 15.000 presenze.

Twitter: @grandeinvasione - Instagram: grandeinvasione
Facebook: facebook.com/invasionefestival
Hashtag ufficiale #invasione17

Per approfittare de "La Grande Invasione" e della "Piccola Invasione" per scoprire e visitare il Ivrea ed il Canavese, per prenotare un Albergo, un Ristorante od altri Servizi turistici consultare la sezione "Prenota" e sul sito www.canaveseturismo.org o scrivere a info@canaveseturismo.org.



"Canavese Photo&Video Contest 2017": un territorio, ricco di natura e cultura, pronto per farsi ammirare

Canavese Turismo
Pubblicato da in Natura ·
Il "Canavese Photo&Video Contest 2017" è aperto dal 27 marzo 2017 e chiuderà lunedì 5 giugno 2017. E' proposto da Ecomuseo AMI,  da CanaveseLAB3.0, ideatori e gestori dell'edizione 2016, e quest'anno anche dal GAL Valli del Canavese.

L'iniziativa intende promuovere il Canavese come destinazione turistica e, contemporaneamente, avvicinare la popolazione locale al tema della valorizzazione culturale e turistica del territorio, evidenziandone le notevoli potenzialità attraverso foto e video.

Conferma la sua collaborazione tecnica al Canavese Photo&Video Contest la Rivista OASIS. Oltre alla Città Metropolitana di Torino, per il 2017 patrocinano l’iniziativa: Turismo Torino e Provincia, Città di Ivrea, Confindustria Canavese e Gruppo Turismo Canavese, Consorzio Operatori Turistici del Canavese.

"Canavese Photo&Video Contest 2017" è una competizione aperta a fotografi e video makers, Junior e Senior, amatoriali e professionisti, che vogliono presentare il Canavese con un originale “sguardo d’autore”.

Gli interessati sono invitati a partecipare nella propria categoria: Junior o Senior. La categoria Senior prevede 2 sezioni tematiche: Paesaggio e Cultura–Tradizioni. A fronte di una quota di partecipazione pari a 5,00 Euro per ciascuno dei contest, i concorrenti possono presentare per le 2 sezioni tematiche 5 foto e/o 3 video di durata max di 3’. Le quote d’iscrizione ai contest concorrono a costituire il budget dell’iniziativa e saranno utilizzate ai fini di promozione della stessa.
Per incentivare i giovani alla conoscenza e all’attenzione verso il proprio territorio, i concorrenti della categoria Junior partecipano ai due contest gratuitamente; per loro è prevista un’unica sezione tematica che comprende sia il Paesaggio sia la Cultura e anche questi partecipanti possono presentare: 5 foto e/o 3 video di durata max di 3’.

Le opere, che devono evidenziare le caratteristiche del paesaggio e dei monumenti e delle tradizioni della vita sociale e della fede del Canavese, saranno sottoposte al giudizio di una Giuria Tecnica composta da fotografi e registi e da personalità del mondo della fotografia e dei video, che individuerà quelle meritevoli di riconoscimento e selezionerà quelle da proporre alla Giuria Popolare online.
Le opere meritevoli di riconoscimento saranno presentate durante la cerimonia di consegna degli attestati ai vincitori.

CALENDARIO
  • Le iscrizioni e l’invio delle immagini sono aperti: da lunedì 27 marzo 2017 sino a lunedì 5 giugno 2017
  • Apertura votazione online: dal 26 giugno 2017 al 4 settembre 2017

Per approfittare del "Canavese Photo&Video Contest 2017" per scoprire e visitare il Canavese, per prenotare un Albergo, un Ristorante od altri Servizi turistici consultare la sezione "Prenota" e sul sito www.canaveseturismo.org o scrivere a info@canaveseturismo.org.



Canavese Wine and Golf: sport ed enologia insieme

Canavese Turismo
Pubblicato da in Sport Outdoor ·
Il Circuito di Gare "Canavese Wine and Golf" è composto da 4 Tappe per 4 Cantine
 
Ad ad ogni tappa è abbinato un singolo Produttore che porterà in degustazione una delle proprie etichette.

Terminata la gara, alla consegna dello score, i giocatori trovano un Sommelier appartenente alla delegazione AIS del Canavese che presenta lo Sponsor di giornata e serve il vino in degustazione indicando caratteristiche ed abbinamenti.

La degustazione è
accompagnata da assaggi forniti dal ristorante La Buca, operante presso lo stesso Golf Club.

 
I partecipanti alla gara ricevono una brochure della Cantina e un’offerta dedicata; la Segreteria del Circolo è riferimento per coloro i quali intendono acquistare i prodotti.
 

Il circuito prevede 4 Tappe con Gare a 9 e 18 buche, sponsorizzate ciascuna da produttori del nostro territorio.

In particolare:
 
 
Il 23 aprile DOMENICA si è disputata la gara Cantine Ferrando. Il Calendario prevede poi:
 
- 11/06 Gara Cantina  Cieck
 
- 18/06  Gara Cantina Crosio
 
-  09/07  Gara Cantina Orsolani con premiazione finale e chiusura del circuito.
 
Si tratta di un importante essere un esempio di collaborazione di aziende sul territorio e un buon connubio tra la vocazione sportiva e quella enogastronomica del Canavese.

Per informazioni e prenotazioni: www.canavesecountryclub.it



Romano Canavese: il paese del Liberty ...e non solo

Canavese Turismo
Pubblicato da in Cultura ·
Dall’8 aprile al 9 luglio, la Fondazione Arte Nova di via Fiume,15 a Romano Canavese (To), propone la mostra dal titolo “Gusto Liberty - I luoghi della convivialità nel Primo Novecento”.
 
L’esposizione, curata da Elena Franco, documenta lo stile di vita che, a partire dall’inizio del XX secolo, influenzerà poi molti dei comportamenti che oggi diamo come scontati. Convivialità, cibo, marketing e pubblicità si trasformano in questo preciso momento in un affare “industriale” e il piacere di ritrovarsi a tavola o al caffè diventa, pian piano, un modo di vivere che riguarda non solo le classi più abbienti, ma, anche, la media e piccola borghesia in rapida ascesa.
 
È l’inizio dell’epoca dei viaggi e della villeggiatura. Il cibo non è più un aspetto della vita da risolvere solamente fra le mura domestiche. Picnic all’aperto, serate al caffè chantant o al cabaret, appuntamenti al ristorante, che siano in città, in nave, in treno o all’hotel poco importa, diventano occasioni di incontro e modi per trascorrere il conquistato “tempo libero”.
 
L’esposizione, attraverso sei sale, dedicate ciascuna a un luogo e a una modalità di consumo del cibo, conduce ad esplorare, attraverso fotografie, oggetti e complementi di arredo, libri e menù, il periodo che più ci ha influenzato nel nostro rapporto con gli alimenti e la convivialità.
 
Tra le opere esposte, si segnalano un buffet a doppio corpo di Louis Majorelle, alcune tazzine da tè del Grand Hotel Gallia e un tavolino da bistrot in pasta di vetro e ghisa di Hector Guimard. Tra le curiosità che arricchiranno il percorso di visita, vi sarà una raccolta di scatti fotografici di inizio ‘900 dedicati ai pic-nic.
La mostra delle opere fotografiche degli studenti del corso Superiore Professionale di Fotografia a.a. 2016/2017 dell’Istituto Italiano di Fotografia di Milano, curata da Gigliola Foschi, contribuirà a contestualizzare ancor meglio la proposta, garantendone il giusto collegamento con la contemporaneità.

La mostra è visitabile dal
mercoledì alla domenica dalle 15 alle 19. Costo del biglietto 7 euro l’intero e 5 il ridotto.
Per informazioni o prenotare e concordare visite di gruppo, contattare la Fondazione Arte Nova al numero 0125 711298 o consultare il  sito www.fondazioneartenova.org.
 
E' previsto, poi, un ricco Calendario di iniziative collaterali ed incontri a tema che avranno luogo presso le “Le Jardin Fleuri”, il ristorante caffetteria liberty che è stato appena inaugurato e che ha sede in via Santa Tersina n. 25 a Romano Canavese (To).

A “Le Jardin Fleuri” l’attività di ristorazione si svolge in una cornice d’epoca, allestita con gusto e raffinatezza, utilizzando solo arredi originali appartenenti alla collezione della Fondazione Arte Nova. Si potranno gustare piatti tratti da ricette tradizionali del territorio o della vicina Francia con un pizzico di espressività moderna e utilizzando, quando possibile, prodotti a “chilometro zero”…

Ai clienti del ristorante viene offerta la possibilità di visitare l’allestimento permanente che riproduce un ambiente domestico, familiare di inizio ‘900.
Oltre al giardino che si incontra all’entrata, con la magnolia secolare e numerose varietà di fiori antichi, “Le Jardin Fleuri” possiede un secondo cortile su cui si affaccia il “Salone di Bacco”, decorato con uva, cachi e colori autunnali, adatto ad accogliere eventi culturali o convegni e capace di contenere circa settanta persone.

Le pareti ed i soffitti sono affrescati in parte recuperando i decori originali della struttura, anch’essa di inizio ‘900, e in parte inserendo motivi floreali nuovi ma ispirati all’amore per il colore e la natura che caratterizzò l’Art Nouveau.
Gran parte degli arredi provengono dai saloni di Grand Hotel italiani, austriaci o francesi, i servizi di piatti sono stati realizzati tra  la fine dell‘800 e inizio ‘900 da celebri manifatture inglesi. Al bancone d’ingresso, ad esempio, ad inizio ‘900 prese il caffè Gabriele D’Annunzio.

Alla realizzazione della struttura, durata circa tre anni, hanno collaborato decoratori, architetti e artigiani romanesi e canavesani. Una scelta che merita di essere evidenziata ponendo l’accento su un investimento privato che ha portato sul territorio opportunità occupazionali, lavorative ed imprenditoriali con ricadute, anche future, decisamente interessanti per un rilancio turistico che passa anche da una rinnovata e sapiente politica dell’accoglienza.

Nel percorso di vista museale spiccano la cucina- potager  tipica dell’epoca, un salotto ad angolo di fattura piemontese con la stoffa dipinta a mano, le due camere da letto, una in stile italiano e una in stile francese, con relativi accessori.

“Le Jardin Fleuri” è aperto dal mercoledì al venerdì per la cena, il sabato e la domenica a pranzo e a cena. La caffetteria è aperta dalle ore 16 dal mercoledì al venerdì, mentre il sabato e la domenica apre già al mattino alle ore 10.
Per informazioni scrivere a lejardinfleurigustiliberty@gmail.com oppure chiamare il numero 0125.861054.

Per conoscere od approfondire il Liberty a Romano e visitare il Canavese, per prenotare un Albergo, un Ristorante od altri Servizi turistici consultare la sezione "Prenota" e sul sito www.canaveseturismo.org o scrivere a info@canaveseturismo.org.







Portale realizzato da Davide Ardissone per conto di Confindustria Canavese con il software WebSite X5.
Fotografie di: Barbara Torra, Claudio Marino, Davide Ardissone, Elle22 Travel.
Canavese Turismo è ideato, realizzato e gestito dal Gruppo Turismo di Confindustria Canavese
Corso Nigra 2 - 10015 IVREA (TO) ITALY
Tel. +39 0125 424748 - Fax +39 0125 424389
C.F. 84001590011

Sito realizzato grazie alla collaborazione con
Incomedia S.r.l.
che ha messo a disposizione
il software WebSiteX5 Professional 13.


Torna ai contenuti | Torna al menu